Inizio pagina Salta ai contenuti

Arcade

Provincia di Treviso - Regione del Veneto


Contenuto

Calendario

Calendario eventi
« Settembre  2019 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            

Associazione Artiglieri


Stele di Via dell'Artigliere, clicca per ingrandire Il glorioso corpo dell'Artiglieria accoglie tra le sue fila tutti quei reparti dell'Esercito Italiano che nelle loro attività fanno uso di esplosivi.
La Patrona degli artiglieri e di tutti quelli che adoperano esplosivi o che hanno a che fare con il fuoco è infatti Santa Barbara.
L'Associazione Nazionale Artiglieri d'Italia (A.N.Art.I.) è composta da numerosissime Sezioni dislocate su tutto il territorio nazionale.

La SEZIONE ARTIGLIERI DI ARCADE, progettata nel 1959, nasce definitivamente dopo accurate ricerche nelle liste elettorali del Comune di Arcade eseguite dall'art. Loiolino Ignazio per adesione di alcuni artiglieri arcadesi quali lo stesso Loiolino Ignazio, Gottardo Renato, Rossetto Carlo (simpatizzante), Pagotto Mario, Malavasi Teodoro, Pollicini Bruno, Zanardo Pietro, Cremonese Pietro e Barbon Abele.
Nell'aprile del 1960, radunato il primo gruppo di aderenti, l'art. Loiolino Ignazio organizza la prima riunione che si tiene presso il bar Rizzo Luigi (Piazza Arcade) alla quale viene invitato il Presidente Provinciale Attilio Innocenti. Grazie alla collaborazione di quest'ultimo ed al supporto della Sezione Provinciale, la sera stessa viene fondata la Sezione Artiglieri di Arcade che con acclamazione nominano Presidente l'art. Loiolino Ignazio, Segretario il sig. Rossetto Carlo ed Alfiere l'art. Pollicini Bruno.
La Sezione è inaugurata ufficialmente nel giugno 1960 con una sentita cerimonia, assieme alla costituzione dell'Associazione dei Fanti, con una forte partecipazione popolare che è servita anche da stimolo per aggiungere ulteriori adesioni alla neonata Sezione.
Fin dalla sua nascita la Sezione non ha mai avuto una sua propria sede. Nei primi tempi la Sezione si riunisce dapprima, in una stanza del bar centrale di Rizzo Luigi, poi successivamente presso l'osteria da Severin Bruno, dove all'esterno viene affisso uno stemma, e successivamente, ancora , verso il 1965, viene adibita a sede una stanza della vecchia osteria di Pavan Attilio.
Verso il 1980 anche questa sede è abbandonata e sebbene la Sezione sia aumentata nel frattempo ad oltre 60 adesioni, a tutt'oggi, la stessa non ha un posto fisso di ritrovo. Dal 1981 in poi tutte le riunioni dei Consigli vengono svolte presso le abitazioni dei vari presidenti.

I Presidenti che si sono succeduti sono :
- Loiolino Ignazio (Fondatore 1960-1963), - Malavasi Teodoro (1963-1968), - Zanatta Rocco (1968-1981), - Pagotto Alfredo (1981-1987), - Bigolin Urben (1987-1990), - Zussa Giuliano (1990- 2002), Baldassin Franco (2002 a tutt'oggi 2008)

Dal 1960, con la presidenza dell'art. Loiolino Ignazio ed il suo Consiglio, la Sezione organizza varie attività tra le quali pranzi e gite sociali allo scopo di attirare ulteriori simpatie al fine di incrementare il proprio numero di soci.
Su richiesta del presidente, la Sezione ottiene il labaro che viene benedetto nel giorno dell'inaugurazione della stessa. Il labaro è sempre rimasto lo stesso, custodito gelosamente ed innalzato con orgoglio e dignità in occasione dei tanti raduni Comunali, Provinciali, Regionali, Nazionali, nonché nelle varie manifestazioni civili paesane, alle quali la Sezione ha partecipato.

Dal 1963, per causa di malattia del presidente in carica Loiolino, per acclamazione unanime del Consiglio viene eletto presidente l'art. Malavasi Teodoro, il quale continuava l'opera entusiastica della Sezione.
Nel 1968, con la presidenza dell'art. Zanatta Rocco e del suo Consiglio, eletti sempre per acclamazione, continua con rinnovato impegno l'attività della Sezione Artiglieri di Arcade ottenendo un continuo aumento delle iscrizioni raggiungendo la bella quota di quasi 80 iscritti.

In questo periodo nasce l'idea e la volontà di realizzare un monumento all'artigliere in Piazza Arcade. Grazie all'attivazione ed interessamento del presidente Rocco Zanatta presso il Segretario del Gruppo Alpini di Arcade sig. Ezio Bigolin, che ha preso personalmente contatti col Ministero della Difesa di Firenze (Arsenale di La Spezia) al fine di ottenere l'acquisto di un obice da 75/13 quale emblema della Sezione Artiglieri.
Dopo lunghe trafile burocratiche e insistenze presso il Ministero della Difesa e dopo l'avvenuta concessione da parte del Comune dell'area, finalmente nel 1970 la Sezione Artiglieri di Arcade inaugura il suo monumento, con la posa di un obice da 75/13 della I Guerra Mondiale e di un pennone per la bandiera, in un'aiuola sita in Via XI Febbraio.
Per tutti gli Artiglieri quello era, e sarà per sempre, un monito, affinché tutto quello che è avvenuto non debba più accadere. E' il simbolo del glorioso corpo dell'Artiglieria e dell'impegno sociale degli Artiglieri a ricordare ed onorare i caduti nei campi di battaglia in nome della Patria e per la liberazione della propria terra dall'oppressione del dominio straniero.
I valori, quindi, di pace, di libertà dell'individuo, di fratellanza e di comunione delle persone sono gli stimoli e gli incitamenti che spronano gli Artiglieri d'Italia a radunarsi in Sezioni ed organizzare raduni collettivi.

Nel 1980, la Sezione Artiglieri di Arcade organizza infatti per il ventennale dalla sua nascita un raduno al quale hanno partecipato in massa tutte le Sezioni limitrofe, le Associazioni d'Arma e di volontariato, con una cerimonia commemorativa presso il Monumento ai Caduti.
Con la presidenza del suddetto art. Zanatta Rocco e del suo Consiglio nasce inoltre l'idea di organizzare la Festa dell'Artigliere.
In riconoscimento del suo impegno ed opera profusi per la Sezione, il Consiglio si attiva affinché venga conferita allo stesso la nomina a Cavaliere della Repubblica.

A seguito della scomparsa dello stimatissimo presidente art. Rocco Zanatta, l'assemblea dei soci, per la prima volta, con votazione a scrutinio segreto, elegge nel 1981 il Presidente ed il Consiglio a norma di Statuto.
Nel 1982, con la presidenza dell'art. Pagotto Alfredo e del suo Consiglio, la Sezione inizia ad assumere un importante ruolo tra tutte le Associazioni arcadesi.

La Sezione nel frattempo cresce ed arriva a circa oltre 100 soci iscritti, diventando la seconda Associazione, per numero di iscritti, tra quelle di Arcade.

Monumento all'Artigliere, clicca per ingrandire E' infatti grazie al generoso contributo dello stesso presidente Pagotto ed al personale autofinanziamento dei consiglieri che nel 1982 è stato possibile dare l'avvio alla "1^ Festa dell'Artigliere", quale attività di aggregazione generale dei Soci e quale impegno sociale per tutta la comunità arcadese. Con questa 1^ Festa, la Sezione, riconosciuta ed apprezzata per le sue iniziative, anche a livello Provinciale, si impegna e promuove la realizzazione di diverse attività sociali.
Durante le Feste dell'Artigliere, infatti la Sezione organizza, supportata anche dall'Amministrazione Comunale, diverse attività sportive, ricreative e culturali (manifestazioni di corsa podistica, saggi di danza classica delle allieve arcadesi, gare di pittura estemporanea per gli allievi delle scuole medie comunali, mostra mercato del gruppo disabili di Spresiano, pedalata ciclistica, ecc..) allietando la cittadinanza con serate danzanti e col rinomato piatto dell'Artigliere composto da braciola, brise e polenta.
La Festa si teneva normalmente, durante il periodo giugno-luglio, nel piccolo campo da calcio posto vicino alle scuole elementari e per qualche edizione anche nell'area verde del PEEP.

Nel frattempo, nel 1985, sempre con la presidenza dell'art. Pagotto Alfredo, la Sezione suggella un patto di gemellaggio con la lontana Sezione Artiglieri di Melbourne in Australia grazie al loro carissimo e simpatico presidente Salvatore Stagliano'. Il quell'occasione viene regalato alla Sezione di Melbourne un significativo gagliardetto, nel quale le due bandiere gemellate di Australia ed Italia contornano lo stemma nazionale degli Artiglieri d'Italia.
Nel maggio del 1987 la Sezione dona alla chiesetta dell'Asilo di Arcade uno stupendo altare in ferro battuto, rappresentante le stagioni, opera dei fabbri artigiani Barro e Favero di Arcade.
In occasione delle ricorrenze della Festa di Santa Barbara, grazie all'intervento della Sezione Provinciale, si inizia ad insignire e festeggiare, con diplomi di benemerenza e medaglie, i Soci Benemeriti dell'Associazione a ricordo e riconoscenza del loro impegno e della loro lunga militanza nelle file della Sezione.
Nel novembre 1987 viene eletto il nuovo Consiglio che con la presidenza dell'art. Bigolin Urben continua ad organizzare la Festa annuale dell'Artigliere.
Il 22 luglio 1990, con la sua presidenza, in occasione della ricorrenza del trentennale dalla fondazione della Sezione, il Consiglio completa l'area del Monumento all'Artigliere con la posa di una statua rappresentante la Patrona Santa Barbara.
Per poter degnamente inaugurare questa statua la Sezione organizza un raduno delle Sezioni Artiglieri Provinciali con una sfilata, una S. Messa al campo ed una cerimonia a cui partecipano Autorità civili, politiche, militari e la Presidenza Provinciale A.N.Art.I. di Treviso.
A conclusione di questa significativa cerimonia la prorompente attività sociale ed aggregatrice della sezione Artiglieri di Arcade procede in serenità ed allegria a dare avvio alla 9^ Festa dell'Artigliere.

Per anni la Sezione, con l'inizio della Festa dell'Artigliere nel 1982 devolve contributi alla Lega Italiana per la lotta contro i tumori di Treviso e contributi alla locale Associazione AIDO di Arcade.
Nel novembre 1990 viene rinnovato il Consiglio che elegge quale presidente l'art. Zussa Giuliano, che continua ad organizzare l'annuale Festa dell'Artigliere.
Per maggiormente notare la partecipazione della Sezione Artiglieri di Arcade, in occasione di sfilate o raduni, viene realizzata, nel 1991, dalla profess. sig.ra Bianca Mardegan di Arcade, un'opera grafica di pittura che rappresenta una scena della battaglia del Montello e l'emblema del Corpo dell'Artiglieria.
Dal 1991 la Sezione estende, su proposta del Consiglio Provinciale, il tesseramento anche alle mogli dei soci artiglieri.

Nello stesso periodo la Sezione, unica tra le Sezioni d'Italia, si dota di una camicia arancione, colore che distingue la nostra Arma, con un fregio ricamato al petto dello stemma del Corpo dell'Artiglieria, Sezione di Arcade, quale divisa da indossare in occasione di raduni o manifestazioni.
Nel 1993, viste le difficoltà burocratiche, sempre più pesanti ed onerose, nonché l'assoluta mancanza di un'area e di strutture pubbliche appositamente attrezzate il Consiglio decide di sospendere, a malincuore, l'organizzazione dell'annuale Festa dell'Artigliere, arrivata quindi nel 1992 all'11^ edizione, diventata ormai un vero e proprio appuntamento di allegria e di incontro per tutta la cittadinanza arcadese ed i paesi limitrofi.
Nel 1994, sempre con la presidenza dell'art. Zussa Giuliano, ed esattamente il 28.12.1994, la Sezione Artiglieri di Arcade, prima tra le Sezioni Artiglieri d'Italia, porta un contributo fattivo in materiale didattico e denaro all'Asilo di Borgo Tanaro (Asti) gravemente danneggiato a seguito della terribile alluvione che nel novembre 1994 ha devastato la zona.
Questa iniziativa è elogiata con enfasi dalla stampa locale e riconosciuta meritoria dalla Sezione Artiglieri Provinciale e Nazionale.

Nel 1995 viene organizzata una gita sociale ai Colli Euganei.
Domenica 03.12.95 viene celebrata l'annuale festa di S. Barbara e relativo pranzo sociale.
Durante detta cerimonia vengono riconosciute, da parte del Presidente e della Sezione, ai soci artiglieri Zanatta Luciano, Pagotto Alfredo e Loiolino Ignazio la croce di Cavaliere della Repubblica per il loro impegno e meritoria dedizione all'Associazione stessa.

Nel 1996 viene organizzata una gita sociale a Belluno in occasione del raduno nazionale dell'A.N.Art.I.
Domenica 01.12.96 viene celebrata l'annuale festa di S. Barbara e relativo pranzo sociale.

Premiazioni 2007, clicca per ingrandire Nel 1997 viene organizzata una gita sociale sui Colli Euganei (Val Pomaro) in occasione del raduno nazionale dell'A.N.Art.I. a Padova.
Domenica 07.12.97 viene celebrata l'annuale festa di S. Barbara e relativo pranzo sociale.

Nel 1998 il Consiglio in carica dà avvio alla 1^ cena dell'artigliere, nel mese di maggio, quale incontro conviviale con tutti i soci, per rinnovare la degustazione del famoso piatto dell'artigliere (braciola-brise-polenta) ed in ricordo della purtroppo abbandonata Festa dell'Artigliere.
Nello stesso anno il Consiglio intraprende un'ulteriore iniziativa, sempre ai fini di aggregare i soci artiglieri e la comunità arcadese, organizzando, nel mese di ottobre, la 1^ castagnata sociale, preso i locali dell'ex Macello comunale, aperta a tutta la cittadinanza.
Domenica 06.12.98 viene celebrata l'annuale festa di S. Barbara e relativo pranzo sociale.
In occasione delle festività natalizie, il Consiglio decide di iniziare, con quest'anno, la consegna di un pacco dono (panettone e spumante) ai soci artiglieri più anziani e meno fortunati in quanto tenuti a letto da gravi malattie.

Nel 1999 vengono organizzate la 2^ cena dell'artigliere (24.04.99), la 2^ castagnata sociale (10.10.99) e l'annuale festa di S. Barbara (05.12.99) con relativo pranzo sociale.

Nel 2000 la Sezione riconosce un contributo agli alunni della 5 Elementare di Arcade in quanto vincitori di un viaggio premio a Roma. Vengono inoltre organizzate la 3^ cena dell'artigliere (03.06.00), la 3^ castagnata sociale (15.10.00).
Ricorre quest'anno il 40° anniversario dalla fondazione della Sezione (1960). Per l'occasione il Consiglio decide di riunire nella giornata della festa di S. Barbara (03.12.00) le celebrazioni ed i festeggiamenti per tale ricorrenza.
Per tale giornata vengono infatti organizzati il raduno in piazza dei soci e dei labari delle associazioni d'arma del paese, la SS Messa, la sfilata dei partecipanti, accompagnata dalle festose note della Banda musicale di Villorba per le strade del paese, con la deposizione di corone di alloro al Monumento ai Caduti, ai Monumenti dei Fanti e degli Alpini, nonché al Monumento di Sezione in Via XI Febbraio. La conclusione della cerimonia di deposizione è stata allietata da una serie di forti botti artigliereschi. E' proseguito poi un partecipatissimo e consistente rinfresco, aperto a tutta la cittadinanza, presso i locali dell'Oratorio.
A Trevignano si è tenuto poi il pranzo sociale, allietato dalla numerosa partecipazione dei soci e dalla musica revival di Francesco e Fabio.
In tale occasione il Sindaco di Arcade, nonché socio artigliere, geom. Piergiorgio Turri ha donato alla Sezione la prestigiosa targa ricordo del Comune di Arcade raffigurante lo stemma del Comune.

Nel 2004, oltre alle ormai consuete attività di Sezione e precisamente Domenica 13 giugno 2004 viene inaugurata la Via dell'Artigliere. Per tale occasione viene organizzato un raduno interprovinciale degli Artiglieri nonché viene inaugurata una stele in ferro battuto, eseguita magistralmente dal socio artigliere Nello Pollicini, recante la nuova indicazione stradale di Via dell'Artigliere. Partecipano a tale manifestazione molte autorità civili, militari e politiche tra tutti il Sindaco del Comune geom. Piergiorgio Turri, il Presidente della Provincia di Treviso Luca Zaia, il prosindaco di Treviso Giancarlo Gentilizi. Tutta la manifestazione è stata allietata alla presenza della banda di Villorba con relative majorettes.

Festa di Santa Barbara, clicca per ingrandire Fin dalla sua fondazione quindi la Sezione ha sempre riconosciuto e reso omaggio alla patrona degli Artiglieri Santa Barbara. Alla scadenza dei primi giorni di dicembre la Sezione ricorda Santa Barbara celebrando una S. Messa in suo onore ed in memoria di tutti gli Artiglieri caduti o scomparsi, con posa di corone di alloro al Monumento ai Caduti ed al proprio Monumento all'Artigliere, organizzando altresì allegre gite e pranzi conviviali.
La Sezione con il suo labaro è, inoltre, sempre presente attivamente , alle funzioni religiose più meste in occasione dei funerali dei propri soci.
La Sezione Artiglieri di Arcade continua ogni anno la sua attività aggregatrice con gite ricreative e culturali per soci e simpatizzanti nonché la partecipazione ai numerosi ed annuali raduni dell'arma ed alle attività sociali della comunità arcadese.

Nel frattempo il presidente Zussa Giuliano ed il Consiglio si adoperano affinché vengano riconosciute le seguenti decorazioni e riconoscimenti ufficiali :

06.12.1990 GOTTARDO RENATO
Targa di riconoscenza, da parte della Sezione Artiglieri di Arcade, per il suo impegno continuo per la Sezione
14.05.1991 ZUSSA GEOM. DIEGO
Piatto ricordo con relativa cornice per il prezioso lavoro come Segretario della Sezione Artiglieri di Arcade
06.12.1991 PAGOTTO ALFREDO
Attestato di Presidente Onorario per aver dato alla Sezione Artiglieri di Arcade forza e stimolo
06.12.1991 ZANOTTO GIOVANNI
Attestato di benemerenza per il suo contributo dato alla Sezione
05.12.1992 ZANATTA CAV. LUCIANO
Targa di riconoscenza per l'assiduo lavoro come Consigliere prima e Segretario poi verso questa Sezione
04.12.1993 BALDASSIN FRANCO
Targa ricordo al Vice Presidente per il suo costante impegno per la Sezione
16.09.1995 GIGO ADRIANO
Riconoscimento con targa al merito
04.12.1995 ZUSSA GIULIANO
Il Presidente Zussa Giuliano riceve dalla Presidenza Provinciale, per mano del Presidente Cav. di Gran Croce Enrico Benazzi, il Diploma di merito con medaglia d'oro
04.12.1995 ZANATTA CAV.UFF. LUCIANO
Il Segretario Luciano Zanatta riceve dalla Presidenza Provinciale, per mano del Presidente Cav. di Gran Croce Enrico Benazzi, il Diploma di merito con medaglia d'oro
04.12.1995 ZANATTA CAV. UFF. LUCIANO
PAGOTTO CAV. ALFREDO
LOJOLINO CAV. IGNAZIO
La Sezione Artiglieri di Arcade riconosce ai suddetti Artiglieri la croce di Cavaliere della Repubblica

Attualmente (2005-2008) il Consiglio direttivo è composta da :

Presidente : Baldassin Franco; Vice-Presidenti : Bazzo Bruno e Baldassin Marco; Segretario : Gigo Adriano; Cassiere : Zanatta cav. uff. Luciano; Consiglieri : Amadio Bruno, Baldassin Andrea, Bazzo Maurizio, Boscarato Nicola, Costalonga Guglielmo, Gottardo cav. Renato, Mantovani Paris, Pagotto cav. Alfredo, Saccon Dino, Zussa Antonio.
Revisori dei conti e probiviri : Gazzabin Fabio, Gigo Giovanni, Zussa geom. Diego

(ricostruzione storica : Zussa Diego)
Via Roma, 45 - 31030 Arcade || Tel: 0422 874073 || Fax: 0422 874038
P.Iva IT 00762340263 || Cod.Fis. 83004110264 || Cod. catastale: A360
PEC: protocollo.comune.arcade.tv@pecveneto.it || Cod. fatturazione elettronica: UFN35Y
IBAN: IT 65 F 01030 62110 000000557079